Come nasce il compleanno?




Il compleanno, come lo conosciamo noi, è nato in un'epoca abbastanza recente, infatti anticamente esisteva l'Anniversarium o il Dies Natalis che facevano riferimento al giorno della morte, considerata la "nascita eterna" e quindi degna di essere ricordata.
Questo accadeva perché tutti gli eventi legati alla persona erano intrisi di una profonda religiosità, e festeggiare il giorno in cui si era venuti al mondo appariva fuori luogo in quanto questo giorno, come lo stesso S. Agostino sosteneva, ricordava il peccato originale, quindi nessuno si sarebbe mai sognato di festeggiare una così triste ricorrenza per l'essere umano.
Solo fra il XIV e il XVI secolo inizia un moto laico che svincola la parte religiosa dalla persona e inizia finalmente la celebrazione in ricordo del giorno della nascita che diviene un evento bello non più legato al peccato.
Ma bisogna aspettare ancora molti anni per arrivare ad avere la torta di compleanno.
Per quanto possa apparire strano anche questa ha avuto un ideatore, cioè un capostipite, una persona che ha iniziato a festeggiare il giorno della propria nascita con un dolce e le candeline. Infatti, lo scrittore tedesco Goethe (1749 - 1832) nel giorno del suo 53° compleanno ha deciso di festeggiare utilizzando una torta con 53 candeline, diventando così l'inventore della torta di compleanno come la conosciamo noi.


Non manca ancora qualcosa per una festa di compleanno?
Si, il motivo musicale "happy birthday to you"!
Questo simpatico motivetto venne composto nel 1893 da 2 maestre d'asilo statunitensi, due sorelle, Mildred J Hill e Patty Smith Hill, che utilizzavano quotidianamente questa musica con delle parole di benvenuto per l'ingresso in aula dei bambini al mattino.
Mentre le parole specifiche del compleanno pare che siano state inventate ed adattate alla musica già esistente nel 1924.
Una delle maggiori artefici della grande diffusione di questa canzoncina è stata Marilyn Monroe che cantò Buon compleanno, con la sua vocina quasi sussurrata, al presidente Kennedy.
Ed oggi in tutto il mondo occidentale si usa questo motivetto cantato in coro per dare il benvenuto al festeggiato.



Vedi anche:



Iscriviti alla Newsletter


...ricevi GRATIS le nostre ricette nella tua casella di posta.





Norme sulla privacy