FESTEGGIARE 18 ANNI




Il compleanno è il giorno dell'anniversario della nascita. Il termine deriva dallo spagnolo "cumpleaños" e significa appunto compiere gli anni.

Compiere 18 anni
Il diciottesimo compleanno è un evento molto atteso, sicuramente fra i più importanti della vita in quanto segna simbolicamente l'ingresso nell'età adulta, il debutto in società, con un piccolo e significativo carico di nuovi doveri e di nuovi diritti. Di solito significa potersi iscrivere a scuola guida, esercitare il diritto di voto, poter firmare le giustificazioni delle assenze scolastiche e avere un pretesto per fare le ore piccole...
Il superamento di questa importante tappa solitamente viene tracciato con un adeguato festeggiamento. Per la verità sono due i festeggiamenti che si rendono indispensabili e imprescindibili agli occhi del neo maggiorenne: cioè un festeggiamento privato, riservato alla persone di famiglia e ai parenti in genere, e uno pubblico, per brindare all'evento con i propri amici più cari.


La festa privata per la maggiore età
All'incontro privato sono invitati i parenti e tutti gli adulti che sono stati importanti per la crescita nella vita di chi compie i fatidici diciotto anni. Quindi potranno essere la madrina e il padrino del battesimo e della cresima, i nonni, gli zii ed altri familiari adulti, che saranno invitati per un pranzo al ristorante oppure a casa, a conclusione del quale ci sarà il brindisi con il taglio della torta. Oppure si può optare per un semplice rinfresco pomeridiano, con dolci e spumante, che si potrà fare sia a casa che in un locale pubblico.
I parenti più giovani, e cioè i cugini, saranno invece invitati ai festeggiamenti pubblici.


La festa pubblica del diciottenne
La prima cosa da fare è stabilire la data e il luogo dell'incontro: sarebbe preferibile evitare ristoranti o pizzerie in quanto il divertimento dovrà farla da padrone, in un luogo dove i festaioli possano godere indisturbati di musica e buona compagnia.
Poi si provvederà a fare l'elenco degli ospiti che si desiderano avere e provvedere al loro invito.
Gli inviti dovrebbero essere diramati con un certo anticipo, almeno di tre settimane, in modo da permettere a tutti di organizzarsi e non mancare. L'invito può essere fatto a voce (di persona oppure al telefono), ma può essere piacevole anche farlo per iscritto, sia per chi ci tiene alla forma e sia per lasciare una traccia indelebile del memorabile giorno con un bigliettino colorato e ammiccante, che precisi ora e luogo del ritrovo. Ottimo promemoria per gli invitati più distratti.
Per questo tipo di incontri è sempre vantaggioso un ricevimento in piedi, infatti si possono invitare tante persone anche non disponendo di un tavolo molto grande, inoltre gli invitati si sentono liberi di muoversi e conversare con persone diverse, con il risultato di passare una serata molto piacevole e rendere indimenticabile il compimento del diciottesimo anno.
In questi casi, quindi, è necessario preparare in anticipo un buffet, con abbondanza di vivande in relazione al numero degli invitati previsti, abbondando nelle dosi nell'eventualità che alcuni invitati possano presentarsi con altri amici.
Occorre scegliere stuzzichini e tanti piatti adatti ad essere preparati in tempo, che possano essere presi facilmente con le mani senza sporcarsi troppo, i cosiddetti "finger food". Inoltre bisogna preparare abbondante ghiaccio, e dal giorno prima è fondamentale mettere in frigo anche succhi di frutta, bibite, e acqua minerale in abbondanza.


Organizzare la sala della festa
La sala destinata ai festeggiamenti può essere anche sistemata il giorno prima, spostando i mobili e coprendo i tavoli con le tovaglie, preparando piatti, posate e bicchieri.
Fare spazio al centro. E' meglio levare le sedie intorno al tavolo perché ingombrano e non sono di alcuna utilità. Sistemarle quindi nei vari punti della stanza, contro le pareti, soprattutto se poltrone e divani non saranno sufficienti per assicurare a tutti gli ospiti un posto a sedere. Sono molto pratiche le sedie pieghevoli perché non occupano spazio quando non usate, inoltre possono essere acquistare con una spesa contenuta nei grandi magazzini, e successivamente trovano posto facilmente in un ripostiglio o in un garage.
Sistemare il buffet. Il tavolo del buffet deve essere accostato ad una parete della stanza, meglio se libera da altri mobili, in modo che il tavolo sia di facile accesso. Coprire con tovagliette o con tovaglioli anche i piani di appoggio per piatti e bicchieri e i tavolini accanto ai divani. Oltre ai tavoli potrebbe essere utile un carrello per appoggiare piatti, bicchieri e posate extra.
Se il soggiorno fosse provvisto di terrazzo, o anche un semplice balcone, risulta gradevole sistemarlo come se fosse un prolungamento della stanza. Anche se il tempo non permette l'uso, è meglio che sia in ordine e gradevole da guardare.

Vestire la tavola. La tavola dovrebbe essere ricoperta da una allegra tovaglia, anche se la festa si svolge in terrazza o in giardino oppure si è scelta una ambientazione rustica. La tovaglia sempre attuale è quella classica, bianca, di fiandra oppure di lino, ma potrebbe essere anche a disegni o in tinta unita. Essendo quella dei 18 anni una festa informale si può usare anche una tovaglia di carta, oppure tessuto non tessuto, se ne trovano di tutti i tipi, alcune sono molto belle e decorative. Se si usano più tavoli sarebbe preferibile usare tovaglie identiche, o di tinte che si armonizzano bene. Naturalmente possono essere di carta anche i tovaglioli e i piatti, magari decorati con gli stessi motivi della tovaglia.


Decorare la tavola. La tavola può essere completata con decorazioni di facile realizzazione, ad esempio con fiori, frutti o qualche altro elemento decorativo che sia in tema con il festeggiato. Si possono applicare gli stessi fiori usati per la composizione posta sui tavoli. Con ago e filo è sufficiente cucire con qualche punto nascosto sulla caduta della tovaglia alcuni fiori, che è bene che siano resistenti come ad esempio calendule, gerbere, margherite, anemoni, rose e foglie verdi robuste e lucide.
Al posto dei soli fiori sulla tavola si può mettere una bella composizione di frutti, collocati a piramide, per occupare meno spazio in larghezza, e usare, ad esempio, piccole mele rosse, oppure frutti misti, decorando con fiori e foglie verdi tra un frutto e l'altro, sistemati in una grande ciotola o meglio ancora su una alzatina e collocata vicino la parete, in modo che non sia d'impiccio.
Stoviglie e posate occorrenti. Sul tavolo saranno allineati i piatti da portata, con le relative posate di servizio. Nei pressi sarà collocato tutto l'occorrente per servirsi: quindi i piatti, i tovaglioli e le posate. I piatti devono essere di numero sufficiente in modo che gli ospiti possano cambiarli ad ogni portata, potranno essere quelli di carta plastificata, coordinati con tovaglioli e tovaglia. I tovaglioli dovranno essere abbondanti, meglio usare quelli di carta e non lesinare sul numero, per non restare senza a metà serata.
Sul tavolo devono trovare posto anche i contenitori e le ciotole di varie misure per gli stuzzichini che possono restare fuori dal frigo, come ad esempio le olive, i salatini, le patatine, i pop corn e via dicendo.
Bevande e bicchieri. In un altro tavolo, anche in un altro punto della stanza, potranno essere collocati i bicchieri e il relativo spazio destinato alle bevande, ovvero le bottiglie, le caraffe di acqua minerale, the freddo al limone e alla pesca, the verde, bibite alcoliche (sarebbe meglio evitare liquori e bevande troppo alcoliche) e i contenitori dei cocktail. Lo stesso discorso vale anche per i bicchieri, devono essere numerosi, considerando che ogni invitato ne userà diversi a seconda delle bevande che vorrà assaggiare. Poi dovranno trovare posto i dolci e la frutta, se possibile usando ancora un altro tavolo. La separazione dei tavoli serve per evitare che le persone si affollino tutte insieme in un solo punto rendendo difficoltoso il movimento e il dialogo.


Le decorazioni del locale
Fiori e piante. I fiori rendono più gradevole qualsiasi ambiente e sono particolarmente adatti ad una festa. E' bene sceglierli di un tipo poco profumato, soprattutto se fa molto caldo, perché con il caldo i profumi intensi possono diventare fastidiosi per alcune persone particolarmente sensibili. Se poi si decide di decorare la sala con i fiori, devono essere freschi e pienamente fioriti, quindi meglio scegliere quelli di stagione.
Le piante verdi della casa possono essere radunate tutte insieme, in modo da creare una cornice molto gradevole e rendere l'ambiente più accogliente. Si possono mettere anche tralci di uva o di rami fioriti alle pareti, alle ringhiere e ai lampadari. Anche l'ingresso della casa può essere decorato con una composizione floreale nei pressi della porta oppure appoggiata al pavimento.


Musica. Per avere l'atmosfera giusta è d'obbligo un sottofondo musicale con il tipo di musica adatta alla serata. Meglio sarebbe incaricare un amico di occuparsene, in modo da avere una persona che non farà mancare mai la giusta atmosfera, evitando che ognuno metta mano modificando in modo fastidioso il volume.
Lumi e candele. L'effetto delle candele accese è sempre molto suggestivo. Le candele e dei bei candelabri danno un tono vivo ed elegante alla festa, ma se la casa è piccola e c'è il rischio che ci si sbatta contro rischiando di bruciarsi, è bene scegliere candele stabili, cercando di individuare i punti adatti e non pericolosi dove sistemarle.
Si possono collocare sulla tavola e sui mobili, mettendo ad esempio tante candele sui ripiani di una libreria. Le allegre candele galleggianti possono essere sistemate in coppe di vetro con poca acqua, in modo che le pareti del contenitore proteggano la fiamma.
Le candele del tipo adatto possono essere sistemate anche all'aperto, ad esempio nell'ingresso e sui balconi, scegliendo portacandele antivento. Se il tempo lo permette e ci si sposta anche sul terrazzo o in giardino, all'esterno le candele possono essere anche l'unica fonte di illuminazione, creando una atmosfera magica.

Ricette consigliate per il ricevimento della festa di compleanno
Un po' di organizzazione, giocando con notevole anticipo e preparando in tempo tutto l'occorrente per il buffet, insieme a bevande poco alcoliche e un po' di musica, sono gli ingredienti giusti per la buona riuscita della serata.

Un menù d'effetto. Un menù può essere semplice, ma fantasioso, facile da preparare, con le vivande disposte con garbo nei piatti e il figurone sarà assicurato. Occorre scegliere pietanze che si prestano a essere consumate in piedi o seduti sulle poltrone o appollaiati sui braccioli del divano. Per questa ragione sono adatte e hanno successo le torte salate, che saranno già tagliate in spicchi oppure a quadratini, e possono essere gustate tiepide o a temperatura ambiente; sono adatti anche gli antipasti di vario genere e numerosi tipi di insalate di pasta corta, oppure a base di riso. Da evitare assolutamente la pasta lunga, come tagliolini e spaghetti, perché è troppo impegnativa da mangiare stando in piedi. Oltre ai piatti freddi si possono scegliere alcune portate adatte ad essere riscaldate in forno all'ultimo momento, in modo da andare incontro ai gusti di tutti. Le salse non devono essere troppo abbondanti o liquide, perché si rischia di rovesciarle su abiti e tappezzeria.


Quali bevande servire. Si possono preparare alcuni cocktail classici quali il Margarita, Martini, Blody Mary, e altri poco alcolici, con succhi di frutta allungati con un poco di spumante secco. Lo spumante secco può essere servito anche al posto dei cocktail, poiché molte persone lo gradiscono anche per pasteggiare. Scegliere comunque un vino fresco e leggero, bianco o rosé, per accompagnare i primi e gli eventuali secondi. Può essere anche un rosso leggero che, in questo caso, deve essere servito delicatamente fresco.
La bevanda di benvenuto. Al loro arrivo, gli ospiti saranno ricevuti dal festeggiato con bevande (analcoliche), accompagnandole da una ricca successione di stuzzichini. Si prosegue con un paio di primi piatti, che possono essere anche freddi o a temperatura ambiente e, se si vuole, si può passare ai secondi e alle insalate. Dulcis in fundo. Si può concludere servendo una bella torta, un semifreddo e una colorata macedonia. Per quanto riguarda i dolci, potranno essere di numerosi tipi, come per gli antipasti, perché sono generalmente molto decorativi ed è un modo di intrattenere gli ospiti che funziona e mette allegria. Si possono servire dolcetti di diversi tipi come cioccolatini o pastine di frutta. In generale sono adatti tutti i dolci che non si sciupano a stare fuori dal frigo, ma vanno bene anche le macedonie e infine, l'immancabile torta di compleanno. Con i dolci si possono servire vini liquorosi e spumante dolce per il brindisi.

All'ultimo momento
All'arrivo degli ospiti il tavolo deve essere in gran parte apparecchiato con le vivande ben disposte nei piatti da portata. Tagliare a fette o a bocconcini tutti i piatti che si prestano, come torte salate e anche quelle dolci. Sistemare sul tavolo anche tutti i piatti che devono essere serviti freddi. Aprire all'ultimo momento i pacchetti di salatini secchi, che altrimenti sarebbero meno croccanti.
Preparare la caffettiera in anticipo, in modo da averla subito pronta al momento dell'uso, e così anche tazzine, cucchiaini e zuccheriera.

All'arrivo degli ospiti.
Il festeggiato (o la festeggiata) accoglierà tutti gli ospiti che arrivano, li aiuterà nel togliere la giacca e a posare la borsa, li introduce nella sala e fa eventualmente le presentazioni.
Un discorso a parte meritano i regali. Le regole del bon ton consigliano di aprire i regali man mano che si ricevono, ma forse non tutti gli invitati si presenteranno con un "pensiero", quindi per evitare di apparire scortesi nei confronti di chi non consegnerà un dono, si può scegliere di mettere i pacchetti tutti insieme e riservarsi di aprirli in un momento di calma, tanto più che gli impegni non mancheranno. Poi, il giorno seguente, si possono ringraziare al telefono tutte le persone che hanno portato un regalo.


Inizia la festa
Chi fa gli onori di casa deve appoggiare sul tavolo, a più riprese, i piatti da portata con i piccoli antipasti preparati, in modo che tutti gli ospiti possano servirsi e conviene lasciare sempre un vassoio di riserva per eventuali ritardatari.
Quando i piatti da portata saranno stati svuotati è bene levarli dalla tavola, per lasciare il posto a nuove preparazioni.
Nel frattempo i succhi di frutta e i cocktail devono essere preparati di frequente, per evitare che si riscaldino troppo e che il ghiaccio presente nelle caraffe li diluisca. I vini e la birra devono essere portati in tavola solamente al momento di servirli. Fare attenzione che non manchi l'acqua minerale fresca.
Se si formano gruppi di inviati un po' in disparte rispetto al tavolo del buffet, per l'anfitrione è il momento di intervenire, accostandosi con i piatti da portata invitandoli a servirsi.
Se il menù prevede anche stuzzichini caldi, è meglio aspettare che tutti gli ospiti siano arrivati prima di portarli in sala e bisogna tenere a portata di mano presine e sottopentola per appoggiare i contenitori caldi.
Quando arriva il momento di servire i primi piatti, la tavola deve essere sgombrata dai piatti da portata, dai bicchieri vuoti, dalle ciotole degli stuzzichini e tovaglioli usati. A questo punto si dispongono in un angolo del tavolo altri piatti, anche di carta, con le relative posate e i bicchieri puliti per il vino, poi si agevolano gli invitati predisponendo i piatti da portata sul tavolo da buffet, in modo che tutti possano servirsi da soli.
Quando arriva il momento, dopo aver liberato il tavolo dei piatti da portata dei primi e dei secondi, delle insalate, e rimesso un po' in ordine, si possono portare in sala i dolci, la torta, il semifreddo ed eventualmente la macedonia. E' meglio lasciare fino alla fine della cena il centrotavola con i dolci e la frutta (se non sono finiti), in modo che gli ospiti possano concedersi il bis nel corso della serata.
Dopo il dolce si possono servire il caffè e i liquori, accompagnati da biscottini, piccole paste e cioccolatini.

Alla fine della festa
Il neo maggiorenne accompagna gli ospiti che lasciano la sala, li aiuta a recuperare borse e giacche, li ringrazia calorosamente per aver partecipato ad un evento così importante per la propria vita e li saluta.



Vedi anche:



Iscriviti alla Newsletter


...ricevi GRATIS le nostre ricette nella tua casella di posta.





Norme sulla privacy